Dal “Bacio di Ugo e Parisina” di Arrigo Minerbi, alla mostra “L’intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle Arti (1900-1918)”

Mercoledì 19 febbraio 2020, alle ore 17,00 a Spazio Crema, si terrà la conferenza  “Dal “Bacio di Ugo e Parisina” di Arrigo Minerbi, alla mostra “L’intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle Arti (1900-1918)”. Relatore dell’incontro sarà Lucio Scardino,noto storico dell’arte, autore di numerose ricerche e pubblicazioni dedicate all’arte ferrarese e nazionale

Partendo dalla analisi di una scultura di Arrigo Minerbi realizzata nel 1910 per il bar Parisina di Ferrara, in angolo tra via San Romano e Ripagrande, si parlerà anzitutto della fortuna, nell’ambito del primo Novecento, del personaggio di Parisina Malatesta, l’infelice marchesa di Ferrara decapitata nel 1425 col figliastro. Non a caso nella odierna mostra di Gaetano Previati in Castello una sala è dedicata proprio a Parisina, la cui vicenda è stata illustrata dal maestro ferrarese, tra il 1902 e il 1913, per testi teatrali di Veneziani, D’Annunzio e Mascagni.

Minerbi (1881-1960) era il “padrino” di Marco Bisi, suo principale allievo quale scultore, figlio di Adriana Bisi Fabbri (1887-1918), una pittrice e illustratrice ferrarese al quale è ora dedicata a Milano, nel Museo del Novecento, una grande mostra sino a marzo.

Di tutti questi eventi – tra gusto liberty e neo-estense – fittamente intrecciati, parlerà Lucio Scardino, che racconterà anche aneddoti della vita degli artisti.