‘Guida all’Ascolto’, il sesto appuntamento in cartellone con le ‘Meraviglie sonore da Chicago’

Sabato 15 febbraio alle 15.30 aula magna Stefano Tassinari (via Darsena 57)

Anche quest’anno l’Associazione Musicisti di Ferrara propone una serie di 18 appuntamenti ad ingresso libero di guida all’ascolto; il sabato sulla musica moderna e la domenica sulla musica classica denominati rispettivamente Guida all’Ascolto e Classica d’Ascolto.

GUIDA ALL’ASCOLTO
Per il diciassettesimo anno consecutivo, allo scopo di promuovere la cultura e l’educazione musicale in tutte le sue forme moderne, l’Associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna, in collaborazione con il Comune di Ferrara-Assessorato alle Politiche e Istituzioni Culturali, Assessorato Politiche per i Giovani, organizza per l’ anno 2019-2020 una serie di appuntamenti nell’aula magna Stefano Tassinari della Scuola di Musica Moderna di Ferrara in via Darsena 57. Gli incontri sono ad ingresso libero e hanno come temi la guida all’ascolto dei generi musicali moderni più importanti. “L’esigenza di questi appuntamenti è cominciata quando, durante le lezioni di strumento, facendo alcuni riferimenti a stili e/o artisti importanti per la musica studiata, ci siamo accorti che molte cose non si potevano dare per scontate; in poche parole, anche se siamo in un’ epoca in cui gli ipod straripano di brani, spesso non si sa che cosa si ascolta e da dove proviene tutta questa musica; con queste lezioni, cerchiamo di stimolare l’interesse e l’approfondimento della musica ascoltata e suonata, oltre a creare un ritrovo di persone con lo stesso interesse, siano esse interne o esterne alla scuola”.


SABATO 15 FEBBRAIO ore 15,30
c/o Aula Magna Stefano Tassinari – AMF Scuola di Musica Moderna – Via Darsena 57 – Ferrara

Sesto appuntamento in cartellone per le Guide all’Ascolto – AMF
CHEES RECORDS: Meraviglie sonore da Chicago, Illinois
a cura di Mario Pantaloni e Roberto Massetti

La Chess Records fu la storica etichetta discografica nata nel 1950 a Chicago, Illinois, famosa per il suo sostegno, promozione e perché no, amore per la musica blues, rock and roll e rhythm and blues, e ha visto incidere alcuni tra i più grandi artisti del ventesimo secolo, come Bo Diddley, Little Walter, Howlin’ Wolf, Muddy Waters, Etta James e Chuck Berry.
Nel 1952 i produttori lanciarono un’etichetta alternativa, la Checker Records, per la radio. Nel 1956 venne fondata sempre da loro un’altra etichetta (jazz), la Marterry.
La storia di Leonard Chess e della Chess Records è una storia che tutti dovremmo conoscere, perché espressione “alta” di cosa significasse promuovere e credere nella musica e soprattutto negli artisti che la creavano!
Non a caso nel 2008, ne è stato realizzato un bellissimo film dal titolo: Cadillac Records.
Musica, cultura e danza: anche questo appuntamento è abbinato con il corso “Down By The River Side” a cura di Alice Formignani & The Flying Boppers e Luca Rizzioli per Basso Profilo – Consorzio Wunderkammer.

INGRESSO LIBERO